Giro Val D'Aosta 2018

Giro Val D'Aosta 2018

La Società Ciclistica Valdostana, in occasione della finale nazionale di Miss Ciclismo, ha svelato quelle che saranno le sedi di tappa del 55° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta per Under 23. Nell’elegante cornice del Casino di Saint-Vincent, la società organizzatrice ha alzato il sipario sulle cinque tappe che, a cavallo tra Francia, Piemonte e Valle d’Aosta, decreteranno il vincitore del 2018. L’esordio sarà mercoledì 11 luglio sulle strade francesi con il cronoprologo in salita, già collaudato nella passata edizione, da Saint-Gervais Mont Blanc a Saint-Nicolas de Veroce.

Il giorno successivo, giovedì 12 luglio, si rientrerà in Valle d’Aosta con la frazione che prenderà il via da Rhêmes Saint-Georges e si concluderà, dopo aver scalato anche il “mitico” Colle San Carlo, a Rhêmes Notre Dame. Venerdì 13, invece, sconfinamento in terra piemontese con la Tavagnasco - Quassolo. La Val d’Ayas sarà poi protagonista con la tappa di sabato 14 luglio con la Antagnod – Champoluc. Conclusione, infine, domenica 15 luglio con la ormai “classica” Valtourneche – Breuil Cervinia, con il finale di frazione che ricalcherà quello della ventesima tappa (in programma il 26 maggio) del Giro d’Italia 2018.

"Siamo orgogliosi di poter presentare le sedi di tappa già nel mese di dicembre. Credo sia un unicum nella storia del Giro Ciclistico Internazionale della Valle d'Aosta ed è sicuramente il frutto del lavoro svolto in questi ultimi anni dalla meravigliosa ed instancabile squadra che ho il piacere di coordinare. - ha dichiarato il Presidente della Società Ciclistica Valdostana Riccardo Moret - Abbiamo deciso di fermarci anche quest'anno a cinque tappe, rinviando al prossimo anno il sogno di tornare alle tradizionali sei, in quanto non guardiamo solo al presente ma il nostro obiettivo è quello di dare un orizzonte il più lontano possibile alla corsa. In questo contesto, purtroppo, stona quanto accaduto con il calendario internazionale: come tutti gli anni, in primavera, abbiamo ricevuto dall'UCI il pre-calendario per il 2018, in cui la nostra tradizionale settimana in luglio risultava sgombra da concomitanze. Nelle scorse settimane abbiamo invece appreso dalla stampa che proprio in quella settimana sono stati calendarizzati i Campionati Europeri Under 23, il tutto senza avvisarci e con totale disinteresse per la nostra prenotazione del calendario. Ora, non sappiamo se la responsabilità dell'accaduto sia dell'UCI o della UEC, resta il fatto che le Istituzioni internazionali che presiedono a questo sport hanno dimostrato in questo caso una scarsa considerazione per gli Organizzatori, circostanza che non fa' ben sperare per il futuro di questo sport. La cosa più grave della vicenda è poi non aver ricevuto, non dico le scuse, ma nemmeno una comunicazione. A conclusione posso dire che, per fortuna, il percorso per velocisti del Campionato Europeo non ci causerà eccessivi danni dal punto di vista dei corridori al via, ma l'episodio non poteva essere taciuto".

11 luglio 2018: Saint Gervais Mont Blanc – Saint Nicolas de Veroce

12 luglio 2018: Rhêmes Saint Georges - Rhêmes Notre Dame

13 luglio 2018: Tavagnasco – Quassolo

14 luglio 2018: Antagnod – Champoluc

15 luglio 2018: Valtournenche – Breuil Cervinia

Tags: Strada, Junior