Tour of Hainan

Tour of Hainan

Gino Mader vince la 6a tappa del tour of Hainan

 Gino Mader celebra la sua prima vittoria da proffesionista nel Tour of Hainan oggi a Wuzishan grazie ad un attacco sulla salita di 1a categoria
 Mader è scattato a due chilometri dalla fine e ha mantenuto i suoi rivali dietro fino al traguardo. La vittoria della squadra HC conta come la sua prima vittoria da elite dopo aver vinto due prestigiose tappe nel Tour de L'Avenir quest'estate.

 Guillaume Boivin (Israel Cycling Academy) è arrivato secondo e Lorenzo Rota (Bardiani-CSF) terzo.

 "E 'stata la tappa regina anche l'anno scorso, e tre dei miei compagni di squadra erano qui," ha detto Mader. "Mi hanno detto che la salita non era così difficile ed una discesa facile.

 "Pensavo che nello sprint non avrei vinto contro Kreder e Boivin, quindi sono andato all'attacco, sapevo che se avessi superato la montagna, avrei potuto sperare nella vittoria di tappa e ottenere qualche secondo bonus. Per la classifica generale.

 La nuiova maglia gialla del leader generale è Raymond Kreder (Team Ukyo). Guida di sette secondi su Mader.

La tappa di oggi misurava 193,2 chilometri da Lingshui a Wuzishan. Nei primi KM della corsa, si sono formati alcuni gruppetti di corridori, ma la mente era tutta concentrata nella salita finale di Atuoling e 12 km di discesa fino alla fine.
Tre corridori sono andati in fuga: Gatis Smukulis (Delko Marseille Provence KTM), Itamar Einhorn (Israel Cycling Academy) e Stefan Bissegger (Swiss Cycling). Dopo 25 km, hanno raggiunto un vantaggio di 1minuto e 54 secondi.
 

I tre hanno avuto anche un vantaggio di 6' all'iniziodella salita finale del giorno. Smukulis tenta di andarsene in solitaria durante la salita, mentre i 2 compagni si fuga si staccano subito. Dietro, il gruppo ha iniziato ad attaccare e posizionarsi. Il Team Androni ha preso il controllo.

"Sapevo di avere la possibilità di essere in giallo e prendere punti per la maglia verde", ha detto Kreder.

"Ho spinto forte per tutta la salita, ma a un chilometro dalla fine mi sono mancate le gambe, in cima avevo forse 30 secondi di ritardo e le mie abilità in discesa non sono male. Sono andato a tutto gas nella discesa, ma non avevo possibilità nello sprint.
"Sono felice di essere in giallo per domani, è una bella esperienza, finalmente dopo 5 giorni, ce l'ho."

 La mossa di Mader proveniva da un gruppo di circa 10 ciclisti. Con la vittoria, ha guadagnato secondi bonus che lo mettono in seconda posizione generale a sette secondi da Kreder.
 "Sono sempre stato vicino alla vittoria di una tappa", ha detto Kreder. Oggi ho avuto la possibilità di essere in giallo, ho fatto tutto il possibile.

 

"Spero che l'organizzatore cancelli la tappa otto, sarebbe meglio per me, non sono uno scalatore, ma un velocista, volevo provare a vincere e andare al giallo, ce l'ho fatta, ma la tappa otto sarà essere troppo duro per me

 

"Kreder ha la maglia", ha detto Mader. "Penso che la prossima montagna sarà troppo dura per lui. Ci sono alcuni buoni scalatori nel gruppo, ma penso di essere tra i migliori cinque, quindi, ovviamente, cercherò di prendere la maglia e GC."